Formaggio: quale e quanto?

Il formaggio è una buona fonte di proteine, calcio e vitamina D ma anche di sostanze potenzialmente dannose, quali grassi saturi, sodio e colesterolo. Proprio per queste sue caratteristiche il suo consumo dovrebbe essere limitato sia nelle frequenze settimanali sia nelle quantità.

Essendo un alimento proteico, come tale va considerato evitando di consumarne in associazione e aggiunta ad altri pasti proteici: NO quindi al pezzetto di grana extra prima o a conclusione del pasto. Il formaggio deve essere considerato un vero e proprio secondo piatto da alternare ad altre fonti proteiche quali carne, pesce, affettati e legumi tenendo conto delle frequenze di consumo e della quantità.

Quale formaggio consumare?

Considerando il contenuto in sale è consigliabile consumare formaggi freschi (vaccini, di capra o di pecora) come la ricotta, crescenza, stracchino, caprino e mozzarella in quanto in questi formaggi la quantità di sale è più bassa rispetto a quelli stagionati poiché contengono più acqua.

Fresco però non è sinonimi di magro: anche i formaggi freschi contengono grassi. Per farvi un esempio, una mozzarella contiene circa 20 g di grassi, di cui buona parte saturi e circa 60 mg di colesterolo, quantitativo pari a quello contenuto in 60 g di grana.

Ciò significa che non possiamo considerare nessun formaggio, fresco o stagionato che sia, realmente magro poichè realizzato a partire dalla parte grassa del latte. Nonostante quindi nell’immaginario collettivo il formaggio venga associato spesso a un pasto definito light e veloce (soprattutto nel periodo estivo) così non può essere considerato.

Tra i formaggi più consumati perché ritenuti erroneamente più “sani” c’è senza ombra di dubbio la feta. Quest’ultima ha più o meno gli stessi valori nutrizionali dei formaggi a pasta semidura ( grassi saturi e colesterolo abbastanza elevati) e un contenuto di sodio che risulta più alto!

Attenzione anche a sottilette e formaggini: si tratta di formaggi fusi che possono essere ottenuti dal riciclo di scarti provenienti da altri formaggi pertanto la loro composizione non è sempre di buona qualità. Per quanto veloci e comodi possano essere sono una fonte di sodio e additivi non indifferente, che dovrebbe essere limitata soprattutto nell’alimentazione dei più piccoli.  Uno strumento importantissimo che rende un consumatore consapevole è l’etichetta nutrizionale: anche in questo caso leggere l’etichetta di un alimento diventa fondamentale per operare una scelta nutrizionalmente corretta.

Quanto formaggio consumare?

La porzione di formaggio raccomandata varia in base alle esigenze e allo stato nutrizionale e fisico del soggetto, nonché alle condizioni cliniche.

In generale però si raccomanda un consumo di formaggio non superiore alle 2 volte a settimana, tenendo in considerazione anche il fatto che consumare una pizza con mozzarella rientra nelle frequenze di consumo del formaggio.

Potete consumarlo in abbinamento a dei cereali come orzo, farro e della verdura per un’insalata fredda oppure creare una “parmigiana” rivisitata, come ho fatto io. Vi lascio qui sotto la ricetta, sono sicura vi piacerà!

30715734_10214209025974050_8705727979747016704_n

Ingredienti:

  • una melanzana
  • una mozzarella
  • Passata di pomodoro
  • un cucchiaino di concentrato di pomodoro
  • olio evo
  • Foglie di basilico

In una padella a fuoco basso mescolare per qualche minuto della passata di pomodoro ( io ne ho usata circa 200 ml per coprire il fondo della pirofila) con 2 cucchiaini di concentrato di pomodoro, un filo d’olio e una foglia di basilico. Disporre sul fondo di una pirofila con una melanzana tagliata a fette quasi fino alla fine (senza romperla). Infornare a 200 g per 15 minuti coperta da un foglio di carta forno.

Inserire tra gli strati di melanzana delle fette sottili di mozzarella ed infornare nuovamente coperta per 45 minuti.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close